Francia. Macron annuncia lockdown notturno a Parigi e nella regione della capitale. Coprifuoco nelle principali città

di redazione 14/10/2020 ESTERI
img

A partire da sabato i locali dovranno chiudere e la circolazione sarà limitata solo per "buone ragioni" nella regione della capitale Ile-de-France, ma anche a Grenoble, Lilla, Lione, Aix, Marsiglia, Rouen, Montpellier e Tolosa.

Oltre 19 milioni di francesi saranno sottoposti a questo lockdown notturno con il rischio per chi infrange di dover pagare una multa di 135 euro, già prevista per chi non indossa mascherina, e di 1.500 euro in caso di recidiva.

Il coprifuoco è annunciato per 4 settimane anche se Macron ha già detto di voler chiedere al Parlamento di arrivare fino al 1° dicembre. L'obiettivo del governo, ha spiegato il presidente, è "riprendere il controllo" dell'epidemia. Ovvero passare dagli attuali 20mila nuovi contagi al giorno a circa 3-4mila e far scendere i pazienti Covid a un massimo del 15% dei posti in terapia intensiva (oggi sono il 32%). "A quel punto potremmo forse progressivamente riaprire" ha detto Macron. "Sono molto prudente - ha aggiunto - perché il virus ci ha già sorpreso altre volte".

Il presidente quarantenne ha cercato di convincere i francesi a impegnarsi ancora di più nella lotta al virus, rispettando la "regola del 6" nelle riunioni in famiglia o con amici, e continuando ad applicare le misure-barriera. "Ho bisogno di ognuno di voi" ha detto promettendo di migliorare l'organizzazione dei test e annunciando una nuova applicazione per tracciare i contatti. L'attuale StopCovid, scaricata da poco più di 2 milioni di francesi, è stata una fallimento, ha ammesso Macron. 

"Dovremo combattere fino all'estate 2021 su questo non ci sono dubbi, lo dicono tutti gli esperti" ha previsto Macron. Il coprifuoco è già stato applicato contro la diffusione del Covid in alcuni territori d'Oltremare come la Guiana. Il leader francese ha annunciato nuove misure di sostegno per le attività colpite dal coprifuoco, dai bar e ristoranti, ai teatri ai cinema. Nelle zone sotto coprifuoco, ha precisato il leader francese, la vita di giorno dovrà andare avanti. Non ci sarà nessuna restrizione sui mezzi pubblici, né sugli spostamenti tra regioni più meno colpite dalla pandemia. "Dovremo continuare ad andare a lavorare, a tenere aperte scuole aperte".

Macron ha insistito sull'insegnamento in presenza. "I nostri ragazzi devono poter continuare a frequentare gli istituti, sono felice che la Francia sia stato uno dei primi paesi a riaprire le scuole e la rentrée di settembre è andata bene". Da sabato sono comunque previste le vacanze di Ognissanti con le scuole chiuse per quindici giorni. Il capo dello Stato ha consegnato un messaggio ai giovani, i primi su cui il lockdown notturno peserà. "È dura avere 20 anni nel 2020" ha commentato con un giro di parole.

"E non mi permetterò di dare lezioni ai giovani" ha aggiunto a proposito dei molti che accusano i ventenni di essere gli untori del Paese. "Il virus è pericoloso per tutti" ha sottolineato, ricordando che metà dei pazienti ricoverati in questo momento negli ospedali ha meno di 65 anni.



Ti potrebbero interessare

Speciali