Incontro Putin Kim Jong un "Lotta eroica della Russia contro i nemici". Putin "Corea del Nord e Russia collaboreranno su più fronti"

di redazione 13/09/2023 ESTERI
img

ll presidente russo Vladimir Putin e il leader nordcoreano Kim Jong-un si sono incontrati al cosmodromo di Vostochny nella regione dell'Amur, in Siberia. 

Dopo una visita alle strutture del complesso Putin e Kim hanno intrapreso colloqui di alto livello tra Russia e Corea del Nord, durati complessivamente 4 ore, prima in presenza delle rispettive delegazioni e poi faccia a faccia.

Durante il colloquio Kim ha assicurato che "la Corea del Nord sarà sempre al fianco della Russia nella lotta contro l'imperialismo e per la costruzione di uno Stato sovrano". Lo riporta Ria Novosti. "Vogliamo sviluppare ulteriormente le relazioni bilaterali con la Russia", ha aggiunto il leader nordcoreano. 

"Con il presidente Putin abbiamo discusso a fondo della situazione politica internazionale e abbiamo parlato di ulteriore rafforzamento della cooperazione strategica, per la difesa della sicurezza e per creare un ordine affidabile nella nostra regione e in tutto il mondo", ha detto il leader nordcoreano in occasione del pranzo offerto dal presidente russo. Il tentativo di "ampliare e sviluppare la cooperazione e l'amicizia" tra Mosca e Pyongyang corrisponde all'ambizione "di creare una nuova stabilità", ha aggiunto Kim, assicurando la sua intenzione di "mantenere a lungo termine relazioni stabili" con la Russia. "Lavoreremo", ha detto, "per incentivare maggiore cooperazione e mantenere maggiore giustizia a livello internazionale".

Putin, intervistato al termine dei colloqui dalla televisione di stato Rossiya 1, ha confermato che ci sono "prospettive" per una cooperazione in campo militare tra i due paesi. "La Russia è un Paese autosufficiente, ma nell'ambito delle attuali regole ci sono delle opportunità a cui prestiamo attenzione e che discutiamo", ha sottolineato Putin. Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, aveva detto poco prima che i paesi terzi non devono preoccuparsi delle relazioni fra Russia e Corea del Nord perché non sono rivolte contro nessuno in particolare.

 

Al termine dell’incontro bilaterale Putin si è rivolto a Kim proponendo un brindisi "per il rafforzamento della cooperazione e dell'amicizia tra i nostri Paesi. Alla salute signor presidente e tutti i membri della delegazione". "Lavoriamo per il benessere e la pace dei nostri Paesi", ha aggiunto Putin citando un proverbio nordcoreano secondo il quale ''sono belli i vestiti nuovi, ma gli amici devono essere di vecchia data". E “per noi un vecchio amico è meglio di uno nuovo”, ha aggiunto Putin.

Sempre durante il brindisi, Kim ha reso omaggio “all'eroico esercito russo” e si è detto sicuro che la Russia riporterà "una grande vittoria" in Ucraina in quella che ha definito "una lotta sacra per punire l'accozzaglia del male che vuole l'egemonia e nutre illusioni di espansione". 

Prima di lasciare il cosmodromo, il leader coreano ha firmato il libro dei visitatori scrivendo in coreano: "La gloria della Russia, che ha dato i natali ai primi conquistatori dello spazio, sarà immortale". È poi ripartito: in programma due tappe a Komsomolsk, città sul fiume Amur dove sono situate fabbriche per produzioni civili e militari e Vladivostok, dove assisterà a un'esibizione della flotta russa del Pacifico.

L'incontro al cosmodromo di Vostochny

Nelle ore precedenti Kim aveva raggiunto in limousine l'installazione missilistica dove era stato accolto da Putin, con una stretta di mano, di fronte all'ingresso principale dell'edificio di collaudo dei veicoli di lancio del complesso tecnico unificato. I due hanno poi scambiato alcune parole e poi hanno iniziato una visita ai siti per l'assemblaggio e il lancio dei razzi Soyuz-2 e dei nuovi Angara. In precedenza il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, aveva detto che i colloqui si sarebbero concentrati principalmente sulla cooperazione bilaterale, compresi i legami commerciali ed economici e gli scambi culturali. Oltre a ciò i leader avrebbero avuto un ampio scambio di opinioni sulla situazione nella regione e sugli affari internazionali in generale.



Ti potrebbero interessare

Speciali