Vecchia Ponte di Nona. Cancellato il murale dedicato a Nicholas Orsus Brischetto

di redazione Roma 30/07/2022 ROMA
img

All'alba di sabato 30 luglio Carabinieri, Vigili del fuoco e personale del Comune di Roma hanno cancellato il murale dedicato a Nicholas Orsus Brischetto, il ragazzo di 21 anni morto a 300 chilometri all'ora sul grande raccordo anulare.

Gli addetti hanno proceduto alla cancellazione dell'immagine realizzata dagli amici del giovane di origine rom sulla facciata di una palazzina di via Raoul Follereau, a Villaggio Falcone - Vecchia Ponte di Nona. Sul posto per controllare le operazioni un importante dispiegamento di forze dell'ordine, con polizia, carabinieri e polizia locale di Roma Capitale a presidiare l'area della periferia est della Capitale. L'intervento si è concluso senza nessun problema. 

Nicholas Orsus Brischetto è morto in un incidente stradale la notte del 19 luglio scorso. Uno schianto in diretta a quasi 300 chilometri all'ora ripreso in un video pubblicato dai social dall'amico del 21enne che si trovava assieme a lui a bordo dell'Audi R8 che si è poi schiantata contro le barriere jersey del raccordo anulare ribaltandosi più volte e colpendo un'altra vettura con a bordo una donna incinta, rimasta illesa. Una tragedia stradale costata la vita al 21enne, che si trovava alla guida della super car. Ferito ma non in condizioni gravi anche l'amico che ha ripreso la tragedia con lo smartphone, trasportato d'urgenza al policlincio Casilino dal quale è stato poi dimesso i giorni successivi allo schianto. 

 Nei giorni successivi alla morte di Nicholas Orsus Brischetto familiari ed amici hanno poi ricordato il giovane sino al giorno del funerale. Un addio show, una celebrazione, come tradizione rom vuole, con il 21enne a cui è stato inanzitutto dedicato il murale realizzato e cancellato questa mattina a Roma est. Vecchia Ponte di Nona dove gli amici del 21enne arrivarono rombando a bordo di Ferrari e Lamborghini a sgasare e fare drift, con i video poi pubblicati su tik tok.

L'addio al ragazzo era stato a dir poco "sopra le righe" con auto di lusso a rombare in strada. Arricchito dall'esibizione musicale di un noto cantante neomelodico napoletano fatta a casa, in zona Villa Adriana di Tivoli, dove prima del funerale era stata allestita la camera ardente. 
 



Ti potrebbero interessare

Speciali