La comicità e il romanticismo dell'amore nella commedia Harry, Sally ed...io al Teatro Aura

di Rosanna Pilolli 13/04/2017 ARTE E SPETTACOLO
img

Appartiene al filone del teatro nel teatro questa commedia comico-romantica in modo garbato rappresentata al Teatro L’Aura con titolo “Harry Sally…ed io” scritta da Nicolò Mazza e diretta da Vittoria Citerni, ispirata al famoso film “Harry ti presento Sally” diretto da Rob Reiner e scritto da Nora Ephron.

In questa nuova scrittura si racconta la storia della regista teatrale Nora che intende mettere in scena il suo spettacolo aiutata da Bruno, suggeritore e nello stesso tempo aiuto regista e sostituto momentaneo delle letture sceniche nel momento di assenza dei protagonisti. Il sipario si apre sull’attesa impaziente della regista e del suo vice dell’arrivo degli interpreti del lavoro teatrale in ritardo per le prove.

 Irrompe per prima sulla scena la travolgente prima donna interpretata da Maria Laura Moraci, presenza di forte personalità scenica e fisica. Che aggiunge ad una inequivocabile e sontuosa avvenenza notevoli doti di formazione artistica. E’ infatti attrice, danzatrice, judoka(disciplina che insegna) e fotomodella. Si attende intanto l’arrivo del protagonista maschile, Jo e basta del quale per il momento Bruno che lo ha scritturato non ne rivela il cognome. E c’è un buon motivo. Jo Fox è stato il compagno amato dalla regista Nora. Un amore tumultuoso, appassionato e finito.

 L’incontro casuale dei  due “ex” porterè con sé ambiguità sentimentali e riflessioni esistenziali.  La domanda è: “E’ possibile essere amici quando l’amore è finito”. Ma è davvero finito per tutti e due? Per Nora certamente no e forse nemmeno per Jo che si è innamorato nel frattempo della fascinosa primadonna. Nora allora chiede aiuto a Bruno inducendolo a invitare la protagonista della commedia. Si forma quindi una nuova coppia. Il testo scorre sul binario di un comico caos, i quattro in scena si scambiano battute divertenti e il pubblico ride in punta di labbra preso dal tema centrale: l’amore e l’impossibile amicizia se uno dei due ama ancora. Sarà accontentato, Nora e Jo Fox scoprono di non aver smesso di amarsi e di essersi lasciati per un malinteso seguito poi da atteggiamenti orgogliosi e di ripicca reciproca. Gli attori, tutti a posto nei rispettivi ruoli sono Alessandro Giova che è Bruno dallo sguardo sorridente di ironia e la recitazione fluida appresa  presso la Scuola “Teatro Azione” di Isabella Del Bianco e Cristiano Censi, Andrea Puglisi della “Escuela de Teatro di Victoria Goestez” che sta in scena con maestria e padronanza e infine l’elegante Marilina Marino, diplomata al laboratorio intensivo presso il Centro Sperimentale di Cinematografia diretto da Vito Mancusi che porta avanti con piena credibilità fino alla commozione la sua storia d’amore 


Tags:




Ti potrebbero interessare

Speciali