Brexit. Stretta finale Unione Gran Bretagna sull'accordo di uscita

di redazione 15/10/2018 ESTERI
img

Restano alcune "questioni irrisolte" sulla strada di un accordo di divorzio sulla Brexit fra Regno Unito e Ue. Lo confermano in una nota ufficiale congiunta la premier Theresa May e il ministro Dominic Raab. Nella nota - diffusa contemporaneamente da Downing Street e dal dicastero per la Brexit dopo l'incontro a Bruxelles fra Raab e Michel Barnier - si ribadisce peraltro la volontà del governo di Londra di "fare progressi" per giungere all'intesa.

"Negli ultimi giorni - recita la dichiarazione - i negoziati fra Regno Unito e Ue hanno prodotto progressi reali in un certo numero di dossier chiave". "Tuttavia - si legge ancora - restano alcune questioni irrisolte relative al backstop", il meccanismo di garanzia sul confine aperto fra Irlanda e Irlanda del Nord chiesto a titolo cautelativo da Bruxelles. Premesso questo, "il Regno Unito resta impegnato a fare progressi" ulteriori "al Consiglio Europeo di ottobre".

I 27 ambasciatori europei sono stati convocati per una riunione straordinaria sulla Brexit. Un accordo sulla Brexit non è ancora stato trovato. Secondo quanto spiegano altre fonti diplomatiche, l'incontro con gli sherpa dei 27, previsto per il pomeriggio dovrebbe essere cancellato, vista la situazione. La questione delle frontiere irlandesi resta il nodo cruciale ancora da risolvere.

Le trattative sulla Brexit non riprenderanno in vista della cena a 27 al summit di mercoledì. Lo riferiscono tre fonti diplomatiche all'ANSA. Questo significa che starà ai leader decidere come andare avanti, dopo l'aggiornamento del capo negoziatore dell'Ue Michel Barnier di mercoledì sera. Anche Theresa May, che è stata invitata in una sessione prima della cena, avrà l'opportunità di esporre il suo punto di vista. 


Tags:




Ti potrebbero interessare

Speciali