Ucraina. Strage a Kramatorsk. Missile su civili e profughi. Almeno 50 vittime, 4 bambini. Kiev "Russi disumani". Mosca "Non siamo stati noi"

di redazione 08/04/2022 ESTERI
img

Due missili hanno colpito questa mattina la stazione di Kramatorksk, nella parte della regione di Donetsk controllata dal governo di Kiev, mentre era affollata da migliaia di civili che tentavano di fuggire dalla zona, a seguito di un allarme lanciato mercoledì dalle autorità ucraine. 

Un attacco missilistico sui civili, sulle famiglie con bambini che stavano cercando un disperato tentativo di evacuare le aree dell’Est dell’Ucraina dall’hub ferroviario di Kramatorsk. Invece la stazione è stata colpita, causando almeno 50 vittime e oltre 100 feriti, secondo gli ultimi aggiornamenti. Ci sono anche 5 bambini tra i morti: lo ha detto Tetiana Ihnatchenko, portavoce dell’amministrazione regionale di Donetsk alla tv ucraina. “Questa informazione è confermata dai soccorritori e dalla polizia per ora. I numeri saranno molto più alti“, ha spiegato. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky su Telegram ha definito i russi “disumani”, ma da Mosca è arrivata subito la replica del ministero della Difesa, che ha smentito che a bombardare sia stato l’esercito russo parlando di una “provocazione” degli ucraini. Le stesse parole usate per respingere le accuse su quanto accaduto a Bucha, nonostante le prove.

Su uno dei missili è leggibile una scritta in russo, vergata in bianco: la traduzione “per i bambini” non è da intendersi come “è un missile destinato ai bambini”, quanto piuttosto “in nome, a sostegno dei bambini". 

Il governo di Mosca e i separatisti filo-russo del Donbass hanno subito indicato come colpevoli le forze ucraine, spiegando che i frammenti visibili nelle foto e nei video provenienti da Kramatorksk appartengano a un vettore Tochka-U, che  sarebbe “utilizzato solo dalle forze ucraine”, fa sapere il ministero della Difesa russo, aggiungendo che "il 14 marzo un simile missile Tochka-U lanciato da una divisione della diciannovesima Brigata missilistica dell'esercito ucraino aveva colpito il centro di Donetsk, uccidendo 17 civili e ferendone altri 36". Donetsk è la 'capitale' dell'omonima autoproclamata Repubblica popolare filo-russa nel Donbass. L'Ucraina avrebbe bombardato un territorio sotto il suo controllo, sempre secondo Mosca, perché l'esercito ucraino vorrebbe "impedire ai civili di partire" per usarli come "scudi umani" 

Tuttavia, alcuni elementi indicherebbero che tanto avere usato un'arma solitamente utilizzata da Kiev quanto la scritta sui bambini costituiscano un'operazione “sotto falsa bandiera”, false flag: l'attacco sarebbe stato lanciato dai russi o da loro alleati per far ricadere le reponsabilità sull'Ucraina.

Subito dopo che è stata resa nota la posizione di Mosca, infatti, alcuni profili Twitter di open source intelligence (OSINT), pur confermando che quelli che hanno colpito Kramatorksk  sono vettori Tochka-U, hanno riportato filmati che mostrano veicoli russi (alcune marchiati con la ‘V’ bianca) nell'atto di trasportare di missili Tochka-U dalla Bielorussia in direzione del confine ucraino, fotografie di almeno un altro caso in cui la Russia avrebbe già utilizzato questa tipologia di vettore, analisi delle settimane scorse che segnalavano il loro “ritorno in servizio”.

Il sindaco di Kramatorsk: al via evacuazione di emergenza

A Kramatorsk è cominciata un'evacuazione di emergenza in auto dopo l'attacco missilistico alla stazione ferroviaria. Lo ha dichiarato il sindaco di Kramatorsk, Alexander Goncharenko, come riporta Unian. "Oggi stiamo iniziando un'evacuazione di emergenza delle persone con tutti i mezzi pubblici e privati, stiamo cercando autisti. Ad oggi saranno necessari circa 30-40 autisti", ha affermato il sindaco

 
15:0808 Apr

Zelensky: Mosca raduna mercenari ovunque contro l'Ucraina

La Federazione Russa continua a radunare quante più persone possibili in tutto il mondo che possono tenere in mano armi per la guerra contro l'Ucraina. Lo ha affermato il presidente Volodymyr Zelensky durante un discorso al Parlamento e al popolo finlandese, citato da Ukrinform. "La Russia ha lanciato tutte le forze combattenti del suo esercito da tutto il suo territorio fino all'Estremo Oriente per impadronirsi dell'Ucraina, ma non sono bastate. Ecco perché la Russia sta radunando quante più persone possibili in grado di impugnare armi per continuare l'aggressione contro l'Ucraina, cercando mercenari in tutto il mondo, inviando militanti di vari gruppi terroristici di fatto e cosiddetti eserciti privati creati da alcuni funzionari russi. Tra coloro che sono stati catturati dall'esercito ucraino c'erano assassini molto esperti, nati nel 2003-2004.", ha affermato.

 
14:4808 Apr

Mosca: i missili dell'attacco a Kramatorsk lanciati dalla città di Dobropillja

Secondo il ministero della Difesa russo, l'attacco alla stazione di Kramatorsk è stato effettuato da una divisione missilistica delle forze ucraine dall'area della città di Dobropillja, 45 km a sud-ovest di Kramatorsk. Lo riporta Tass. Il ministero della Difesa ha richiamato l'attenzione sul fatto che le fotografie distribuite da Kiev mostrano attrezzature che non appartengono alla Russia.

 

 


Tags:




Ti potrebbero interessare

Speciali